Achille Lauro e Rai denunciati per blasfemia e vilipendio della religione

da | 3 Feb 2022 | Intrattenimento

Il Codacons denuncia Achille Lauro e la Rai per blasfemia e vilipendio della religione durante la puntata di Sanremo 2022.

 

Per alzare l’audience di Sanremo la Rai non rispetta nemmeno la religione cattolica, e per questo Codacons annuncia un esposto alla Procura della Repubblica di Imperia per blasfemia e vilipendio della religione.

Lo afferma il Codacons, commentando l’esibizione di ieri di Achille Lauro.

Raccogliendo le proteste del mondo cattolico e del vescovo di Sanremo, mons. Antonio Suetta, il Codacons ha deciso di sottoporre quanto accaduto ieri all’Ariston all’attenzione della magistratura, affinché verifichi se l’esibizione di Achille Lauro possa configurare una offesa al sentimento cattolico e ai simboli della cristianità .

Il Codacons invierà inoltre il video della performance di ieri a Papa Francesco, perché esprima una ferma condanna nei confronti della Rai.

 

Sanremo 2022, esorcisti contro Achille Lauro

Dopo la performance di Achille Lauro alla prima serata del 72esimo Festival di Sanremo è esplosa una vera e propria polemica.

L’artista si è auto-battezzato sul palco scatenando le critiche del vescovo di San Remo e dell’Osservatore Romano.

Adesso arriva anche la bocciatura dell’Associazione italiana esorcisti: “Serve una preghiera riparatoria”.

Pubblica la tua notizia!

Pubblica autonomamente il tuo articolo o comunicato stampa.